email
Vai ai contenuti

Menu principale:

Recensioni


AsustorAS6404T


"More Than Just Storage"


SpecificheHardware


  • CPU: Intel Celeron J3455 Quad-Core 1.5 GHz (brust up 2.3GHz)
  • Memoria: 8GB SO-DIMM DDR3L (4GB x2, Espandibile. Max 8GB)
  • Disco rigido: 4 x SATA3 6Gb/s; 3.5"/2.5" HDD/SSD
  • Capacità grezza massima interna: 48 TB  (12 TB HDD X 4)
  • Espansione: USB 3.0 x 4 (Type A x3, Type C x1)
  • Rete: Gigabit Ethernet x 2
  • Pannello LCD
  • Output: HDMI 2.0 x 1, S/PDIF x1
  • Ventola di sistema: 120mm x 1
  • Infrarossi Ricevitore
  • uscita audio: S/PDIF
  • Unità di alimentazione/Adattatore: 90W x1
  • Tensione alimentazione elettrica: 100V to 240V AC
  • Certificazione: FCC, CE, VCCI, BSMI, C-TICK



CaratteristicheNetwork


  • TCP/IP (IPv4 e IPv6)
  • Aggregazione di link
  • Jumbo Frame (MTU)
  • VLAN
  • EZ Connect
  • Rete wireless (con adapter non incluso)
  • DDNS e EZ-RouterCompatibilità
  • Supporto Wake-on-LAN (WOL)
  • IFS / SMB, SMB 2.0 / 3.0, AFP, NFS, FTP (Supporto Unicode),
  • TFTP, WebDAV, Rsync, SSH, SFTP, iSCSI/IP-SAN, HTTP, HTTPS, Proxy, SNMP, Syslog



DimensionePeso


  • Dimensioni: 185.5(H) x 170(W) x 230(D) mm
  • Peso: 2.9 kg


SicurezzaCrittografia


  • Crittografia cartella AES a 256 bit
  • Firewall: Evita accessi non autorizzati
  • Notifiche allarmi: e-mail, SMS
  • Connessioni crittografate: HTTPS, FTP su SSL/TLS, SSH, SFTP, Rsync su SSH
  • Motore di crittografia hardware integrato: AS70/61/62 (AES-NI support) inclusa serie 10


TestRumore







TestTransferFiles


  • Crittografia cartella AES a 256 bit
  • Raid 5
  • Seagate Ironwolf 4TB x 4
  • Lan Gigabit

WriteTest


ReadTest

RecensioneGiudizio


Come iniziare se non con la scritta che troviamo sulla confezione: "More Than Just Storage"?

Con questo vi abbiamo gia svelato come finirà questa storia, ma veniamo ai particolari prima di esprimere il giudizio finale.  Iniziamo col dire chi è Asustor: creata nel 2011 da Asus, che ha voluto definire un ramo d'azienda ben definito e dedicato solo al settore storage, consapevole che la sfida con colossi come Qnap e Synology sarebbe stata tuttaltro che semplice.

La filosofia del brand è stata quella di non aver timori reverenziali forte dell'investimento di Asus e di guardare a fornire qualcosa che fosse il più possibile versatile e indirizzato verso un mercato che sta crescendo sia in numeri che in esigenze.


Il risultato sarà stato raggiunto?
Le premesse vanno fatte sul potenziale cliente a cui è indirizzato questo prodotto. In questo Asustor ha fatto centro con questo AS6404T poiche a fronte di un hardware di tutto rispetto che ricordiamo essere un Celeron Apollo Lake Quad Core e ben 8 Giga di ram ddr3, un hardware quindi che potrebbe benissimo essere utilizzato in una utenza aziendale di media dimensione,  si candida anche ad essere la perfetta soluzione per soluzioni soho di alto livello grazie al pieno supporto non solo al 4k ma anche con un pacchetto di porte che spaziano dall'immancabile Hdmi 2.0 alla doppia Lan utilizzabile in Link Aggregation che di fatto raddoppia la banda (ove utilizzabile), da segnalare anche la presenza di una usb 3.0 Type C
Per i nostri test sono stati utilizzati 4 Dischi Seagate IronWolf da 4Tb in Raid5 e la prima cosa che ci ha subito stupito è la silenziosità a regime (10db!), quasi da chiedersi se fosse acceso o spento, ma ci viene in aiuto il display Lcd parametrizzabile su due linee, di cui una fissa sull'indirizzo IP assegnato la seconda invece ad uso e consumo dell'utente.
Prima di arrivare ad esprimere il giudizio sulla UI, diciamo subito che anche i consumi sono davvero notevoli, 0,44kw in risparmio, ma a regime di carico non ha mai superato i 27kw assestandosi su medie da 20 a 24kw.
Il nas appena arrivato aveva ancora installato la ADM (Asustor Data Master) 2.x che abbiamo immediatamente aggiornato alla versione 3.1, la quale ha di fatto stravolto l'interfaccia con un miglioramento ed usabilità notevoli, mentre bisogna dire che la versione precedente era alquanto macchinosa e poco intuitiva.
La nuova ADM si presenta nella classica forma eseguibile in browser, e qua abbiamo un mix fra l'interfaccia fin troppo easy che possiamo trovare su Nas Drobo (per fare un esempio) e interfacce di configurazioni a volte fin troppo tecniche per chi non ha competenze sistemistiche spinte tipiche ad esempio dei modelli di fascia alta di Qnap e Synology: riassumendo l'utente standard potrà lasciare al Nas di occuparsi della maggior parte delle configurazioni, adoperando qualche wizard per guidare la configurazione, ma per chi vuole aprire in wan parte dello storage, o andare a definire le specifiche sul firewall anziche sulla gestione di gruppi e utenti con relative politiche di utilizzo potrà benissimo essere libero di farlo.
Descrivere tutte le cose buone che Asustor ha messo in questo Nas servirebbero giorni, ma vogliamo sottolineare l'App Center, dotata di parecchie applicazioni e in numero crescente visti i continui sviluppi. Immancabile e quindi compatibile, troviamo PLEX che abbiamo provato in combinata sia in versione diretta che utilizzando una Nvidia Shield TV come client senza notare indecisioni o scatti nella riproduzione.  Oltre a Plex la scelta come detto poi è davvero tanta, da Kodi fino ad applicazioni di utilità sia per lo sviluppo che per la gestione di database, web server e ambianeti di sviluppo, segno di quanto la volontà di dare una soluzione il piu completa possibile sia stata nel progetto di questo dispositivo NAS.
Perfetta è anche la gestione con un Ups di CyberPower, collegato via Usb, viene gestito e programmato in modo da occuparsi dello shutdown del sistema in caso la batteria stia esaurendo oppure dopo un tot di minuti a nostra scelta.
Nei nostri test (vedi immagini sopra) abbiamo anche trasferito diversi Gb notando una velocità stabilizzata su valori inferiori a quanto dichiarato, ma comunque di grande rispetto che nulla tolgono a questo prodotto.
Prima di arrivare alla conclusione, una parentesi sulle temperature, ben gestite dal case in alluminio, quindi niente plastiche che possiamo trovare su prodotti anche di costo ben superiore e possibilità di programmare l'invio di warning in push se abbiamo installato l'app dedicata di Asustor e scaricabile dal market, oppure via mail utilzzando l'account che piu ci aggrada. Il discorso app merita anche qua un complimenti ad Asus anche se qualcosa deve essere migliorato sullo scroll delle caratteristiche dove qualche impuntamento si può verificare, ma è davvero cercare il pelo nell'uovo.
Ancora tanto si potrebbe dire andando ad indicare le regolazioni per il risparmio energetico o la luminosità dei led del dispositivo, la gestione di periferiche esterne dischi e stampanti, e di come la potenza di cui è dotato ne fa un ottima soluzione anche per chi vuole dedicarsi alla virtualizzazione di ulteriori postazioni.
Se ancora ci fossero dubbi 3 anni 3 di garanzia e, dulcis in fundo il prezzo che si colloca appena sopra i 600 euro a seconda del canale di acquisto che si vuole utilizzare.

Conclusione

Questo Nas non ci farà personalmente rimpiangere un modello della concorrenza che costo a parte, perde anche nel confronto della dotazione, quindi che dire: consigliatissimo, sia che siate un utente domestico o un piccolo ufficio ma che vuole dotarsi di qualcosa in più, che non solo vi saprà stupire, ma che avrà vi darà a lungo grandi soddisfazioni, sia che vogliate affidargli dati e backup anziche sfruttarne il lato multimediale e applicativo.
CountDown
SeguiciSu
PartitaIva 01741640336
CasellaVocale 0523 1656764
Via Francesco Soldati, 7 - 29122 Piacenza - Italy
Torna ai contenuti | Torna al menu